Innovative policies for improving citizens’ health and wellbeing addressing indoor and outdoor lighting
Innovative policies for improving citizens’ health and wellbeing addressing indoor and outdoor lighting
Innovative policies for improving citizens’ health and wellbeing addressing indoor and outdoor lighting
Innovative policies for improving citizens’ health and wellbeing addressing indoor and outdoor lighting

EnlightenMe: La scienza è partecipazione

La partecipazione dei cittadini alla ricerca scientifica sta diventando sempre più importante perché è da loro e per loro che la scienza si muove per ampliare le conoscenze utili a migliorare il benessere di tutta la società. ENLIGHTENme nasce per studiare gli effetti della luce artificiale, in casa e nelle strade, sulla salute e sul benessere dei cittadini.

Per saperne di più sui retroscena del progetto ENLIGHTENme e dello studio, cliccate su +:

  • Perché ENLIGHTENme

    Una delle principali, nonché sottovalutate, conseguenze dell’urbanizzazione è la crescente esposizione delle persone alla luce artificiale nelle ore notturne. Oltre all’illuminazione delle strade e al luccichio che creano nel cielo le aree altamente urbanizzate, le persone sono sempre più esposte alla luce anche a livello individuale, basti pensare all’illuminazione domestica e ai monitor dei dispositivi che emettono luce, come i computer e gli smartphone.
    Le evidenze scientifiche di cui disponiamo suggeriscono che un’esposizione impropria e intrusiva alla luce nelle ore notturne e una esposizione eccessivamente ridotta durante il giorno possono influire sui ritmi biologici. Di conseguenza, la salute e il benessere delle persone potrebbero subire un impatto considerevole, probabilmente legato anche alla comparsa di patologie croniche. La popolazione maggiormente colpita sembrano essere gli adulti sopra ai 65 anni.

    Le luci fanno da contorno agli spazi urbani e alla vita sociale, sia a casa che negli spazi pubblici, influenzando così i comportamenti, l’umore, il senso di sicurezza e le relazioni sociali. L’illuminazione può aumentare il senso di fiducia nei confronti della città e dei propri concittadini, incoraggiando momenti di intrattenimento fra le persone all’interno della comunità urbana.

    Inoltre, l’illuminazione condiziona in maniera significativa la vita delle persone ultrasessantacinquenni per quanto riguarda l’accesso agli spazi pubblici, la partecipazione alla vita cittadina e la qualità dell’ambiente domestico in cui queste persone trascorrono la maggior parte del proprio tempo rispetto ai più giovani.

    Sebbene la consapevolezza dei cittadini stia crescendo rispetto alle problematiche di salute e benessere legate all’illuminazione, le politiche e le strategie di investimento in questo campo si focalizzano ancora sui costi, sull’efficienza energetica, sulla sicurezza e sulla promozione della città (city branding). Un altro aspetto molto sottovalutato è quanto le ineguaglianze sociali influenzino gli effetti sulla salute dovuti all’illuminazione urbana.

    Per questa ragione il progetto ENLIGHTENme ha l’obiettivo di dimostrare come l’illuminazione a casa e in strada influisca sulla salute e sul benessere delle persone sviluppando e testando soluzioni e politiche innovative che contrasteranno le ineguaglianze in termini di salute dei cittadini delle città europee. In particolare, ENLIGHTENme studierà in modo accurato il legame fra salute, benessere, illuminazione, e fattori socio-economici in 3 città: Bologna (Italia), Amsterdam (Paesi Bassi), e Tartu (Estonia). In ciascuna di esse verrà selezionato un quartiere in base al grado di esposizione alla luce artificiale e considerandone anche le ineguaglianze sociali.

Per una panoramica dettagliata dello studio e della linea d'azione, leggete di seguito cliccando su +:

  • Fasi e tempi dello studio

    Il progetto ENLIGHTENme inizierà a settembre 2022 e durerà fino a marzo 2024 sviluppandosi in diverse fasi:

    Settembre 2022 – novembre 2022: periodo di arruolamento

    Durante questi mesi, i cittadini del quartiere Savena di Bologna riceveranno ulteriori informazioni riguardo allo studio sotto forma di volantini, poster e incontri.
    Requisiti di partecipazione

    • Abitare a Bologna nel quartiere Savena
    • Avere 65 anni o oltre

    Per candidarsi Scrivere a illuminami@ausl.bologna.it oppure telefonare al numero 051-20.93.190.

    I partecipanti allo studio saranno assegnati in maniera casuale a due gruppi: il primo sarà chiamato “gruppo sperimentale” e l’altro “gruppo di controllo”. I partecipanti inseriti nel gruppo sperimentale riceveranno una lampada da posizionare nella propria casa per un anno, mentre i partecipanti nel gruppo di controllo non la riceveranno. Ai partecipanti di entrambi i gruppi verrà chiesto di svolgere una serie di compiti per due volte: all’inizio dello studio (gennaio 2023) e alla fine dello studio (marzo 2024).

    Prima metà di gennaio 2023: istruzioni per lo studio

    Dopo essere stato ufficialmente arruolato, riceverai l’invito a un incontro con un ricercatore che ti fornirà istruzioni dettagliate su come si svolgerà il progetto. Durante il colloquio, ti verranno spiegate e consegnate in formato cartaceo tutte le istruzioni e il materiale necessario per eseguire i vari compiti. Nel corso dell’incontro potrai chiedere qualsiasi chiarimento.

    Gennaio – Marzo 2023: prima valutazione

    La prima valutazione richiederà due settimane e inizierà ai primi di gennaio 2023. In queste due settimane dovrai svolgere questi compiti:

    • Compilare un questionario sul tuo benessere e salute (tempo stimato di compilazione: 20-30 minuti).
    • Compilare un breve questionario al giorno sulle tue attività quotidiane (orari dei pasti, quando vai a dormire, quando esci o stai all’aperto) per quattordici giorni.
    • Raccogliere campioni della tua saliva (semplicemente sputando in una provetta) sulla quale verranno svolti dei test di laboratorio sul livello di melatonina e sul DNA.
    • Indossare un braccialetto simile ad un orologio (actigrafo da polso) e una spilla (un sensore di luce) per quattordici giorni per registrare la tua esposizione alla luce a casa e in strada.

    Potrai svolgere facilmente queste attività seguendo le istruzioni fornite dal ricercatore che sono sempre consultabili a questo indirizzo.

    Dopo due settimane dovrai riconsegnare il materiale ai ricercatori.

    1° Trimestre 2023 – 1° Trimestre 2024: periodo di studio

    In questo periodo di un anno solo il gruppo sperimentale avrà ricevuto la lampada mentre il gruppo di controllo non la avrà ricevuta. Ai partecipanti che hanno ricevuto la lampada verrà spiegato come e dove installarla e come utilizzarla. I partecipanti che non l’avranno ricevuta non dovranno invece apportare alcuna modifica all’illuminazione della propria casa.

    Il Comune di Bologna modificherà l’illuminazione pubblica in alcune aree del quartiere Savena. Dopo sei mesi, ai partecipanti verrà richiesto di completare un questionario sul proprio benessere e salute.

    Gennaio – Marzo 2024: seconda valutazione

    La seconda valutazione, un anno dopo, si svolgerà esattamente come la prima. Verrai invitato ad un incontro, durante il quale ti verranno fornite le istruzioni e consegnati i materiali necessari a svolgere i seguenti compiti:

    • Compilare un questionario sul tuo benessere e salute (tempo stimato di compilazione: 20-30 minuti).
    • Compilare un breve questionario al giorno sulle tue attività quotidiane (orari dei pasti, quando vai a dormire, quando esci o stai all’aperto) per quattordici giorni.
    • Raccogliere campioni della tua saliva (semplicemente sputando in una provetta) sulla quale verranno svolti dei test di laboratorio sul livello di melatonina.
    • indossare un braccialetto simile ad un orologio (actigrafo da polso) e una spilla (un sensore di luce) per quattordici giorni per registrare la tua esposizione alla luce a casa e in strada.

    Dopo due settimane dovrai riconsegnare il materiale ai ricercatori.

    Conclusione dello studio

    Dopo la seconda valutazione, lo studio si concluderà. Se sarai interessato potrai chiedere di ricevere i risultati delle tue valutazioni.

FAQs – DOMANDE FREQUENTI

Le risposte alle domande frequenti vi forniranno ulteriori dettagli sullo studio:

  • Quali vantaggi avrò se partecipo allo studio?

    Se parteciperai avrai quattro vantaggi:

    1. il tuo contributo sarà utile a progettare la illuminazione di città e quartieri in modo da migliorare la qualità di vita dei residenti;
    2. potrai, se lo desideri, ricevere dettagli riguardanti la tua salute e il tuo benessere;
    3. parteciperai a un grande progetto europeo assieme a cittadini di Amsterdam (Paesi Bassi) e di Tartu (Estonia);
    4. darai un preziosissimo contributo alla scienza.
  • Cosa succede se decido di interrompere la mia partecipazione allo studio?

    La partecipazione è volontaria. Puoi decidere di interrompere la tua partecipazione in qualsiasi momento. Informa i ricercatori sulla tua decisione, non sarai obbligato a spiegarne il motivo. Tutti i dati raccolti fino a quel momento saranno utilizzati per lo studio. I campioni di saliva non analizzati saranno distrutti.

  • A chi posso chiedere ulteriori informazioni?

    Se desideri ottenere ulteriori informazioni sullo studio puoi scrivere una e-mail a questo indirizzo: illuminami@ausl.bologna.it oppure telefonare a questo numero: 051-20.93.190